Ultime notizie

Anche Grugliasco ha i suoi furbetti dei 600 euro: eccoli

Come avevamo preannunciato quasi un mese fa, i consiglieri di Grugliasco Democratica hanno presentato un'interrogazione al sindaco (qui) per sapere se anche fra gli amministratori della nostra città ce ne fosse qualcuno che, nonostante percepisse un'indennità mensile per la funzione, avesse chiesto anche i 600 euro del bonus partite IVA. Ricordiamo che il sussidio statale è riservato alle partite IVA che hanno subito una riduzione del reddito di oltre il 30% per via della pandemia. Insomma, un aiuto ai liberi professionisti che all'improvviso si ritrovavano senza reddito a causa del COVID19.

Solo il 24 è arrivata la risposta del sindaco (qui), corredata dal  consueto bla bla: la sostanza è che a Grugliasco due fra i 7 assessori hanno chiesto i 600 euro. Si tratta della vicesindaco Elisa Martino (GruOn) e dell'assessore Raffaele Bianco (PD), quest'ultimo già noto ai lettori del nostro blog (qui). Non sta a noi stabilire se ne abbiano o meno diritto al bonus, sta a noi giudicare l'azione, visto che entrambi sono già retribuiti dalla collettività, la prima con € 1712,83 e il secondo con € 1401,41 mensili lordi. Anche di questo dovrebbe occuparsi chi va cianciando di legalità e etica della responsabilità.

NB I CV dei due amministratori si leggono cliccando i loro nomi

  

Nessun commento