Ultime notizie

Auguri, Grugliasco


La foto è stata scattata in piazza 68 Martiri alle 17,50 in uno dei giorni scorsi. Natale è alle porte, il Babbo Natale comunale ha aperto la sua casa, ma nessun bambino se lo fila. Di bambini in centro ce ne sono davvero pochi, di adulti ancora meno.
Babbo Natale è disperato e comincia a rincorrere i rari passanti.
"Scappiamo - sembra dire il giovane papà ai suoi figlioli - prima che ci acchiappi!". E si dileguano nel deserto della piazza e del centro cittadino.
Babbo Natale non si rassegna:
"Non fuggite, domani mi metteranno anche un albero di Natale, anzi due, allora vedrete che bella festa!".
Effettivamente il giorno dopo compare prima un alberello al cui confronto quello della Raggi è spettacolare. Date le proteste, ne portano un altro. Troneggiano (si fa per dire) anche oggi nella piazza deserta. Sembrano la rappresentazione del sindaco e della assessora al commercio e alla socialità: ogni tanto si accende una luce, sembra che qualcosa si muova, ma poi torna tutto allo squallore irrilevante di sempre.
Babbo Natale chiude bottega, gli alberi restano l' ancora un po' a ricordare che Grugliasco elementi così se li è scelti, dunque se li merita.
Tanti auguri a tutti!
Terry McIver