venerdì 28 ottobre 2011

I SIGNORI IN CENTRO, GLI ANZIANI FUORI!

Ecco il volantino che distribuiremo da domani in tutti gli angoli di Grugliasco per raccontare l'ennesima incredibile decisione della giunta di Grugliasco e della maggioranza che governa (?) la città.
Non è una bufala, è vero!
I nostri amministratori hanno deciso la demolizione del Cottolengo di via Perotti per farci delle case. Dove trasferire gli anziani della Casa di Riposo più antica della città? Naturalmente a ridosso della zona industriale di Rivoli, con vista sulla centrale del teleriscaldamento.
Dato che qualcuno potrebbe obiettare che il posto non è un granché, magari si inventeranno una "barriera vegetale" per mascherare, oltre che le fabbriche, la loro insensibilità.
Tutte queste cose i consiglieri di Grugliasco Democratica (Teresa Argentina e Carlo Proietti) hanno provato a dirle ai consiglieri di centrosinistra (sic!) di Grugliasco: PD, Verdi, UDC, IdV, Socialisti, Comunisti chiedendo un supplemento di analisi per trovare un'area centrale su cui realizzare la nuova casa di riposo. Niente da fare, hanno alzato tutti disciplinatamente la mano, avallando così una decisione di cui si pentiranno ben presto.
Una città attenta alla qualità della vita si occupa dei più deboli e lo fa come obbligo morale e civile, non li mette nelle zone industriali.
Grugliasco, già nota per la chiusura del Manicomio, poi per le su strutture sociali e assistenziali collocate in messo alle case, fra le gente, da oggi ritorna indietro.
Ecco perché abbiamo scritto una petizione e chiederemo a tutti di sottoscriverla: abbiamo salvato il parco dalla follia che voleva farci il Municipio, dobbiamo salvare gli anziani dalla ghettizzazione nella zona industriale.