giovedì 20 luglio 2017

Condannato l'ex sindaco Mazzù

Cinque condanne e sette assoluzioni. Questo il bilancio della sentenza emessa stamani a conclusione del processo per il crollo del controsoffitto presso il padiglione principale de "Le Serre" a Grugliasco, avvenuto per fortuna in un momento in cui il locale era deserto.
Fra i condannati anche l'ex-sindaco Marcello Mazzù, attualmente presidente dell'ATC. La sua condanna è dovuta non al crollo - il sindaco non può essere individuato come colpevole quando tecnici certificano -, ma per l'omessa denuncia dell'evento, come bene sintetizza l'articolo su "La Stampa" di oggi.
L'articolo non è scritto dal corrispondente locale, infatti si capisce il contenuto.
L'ex-sindaco Mazzù è anche coinvolto in un altro procedimento giudiziario ben più insidioso di questo, relativo alla vendita di una casa popolare al padre di una deputata del suo partito (leggi).
Di tutta la faccenda, però, la vera notizia è anche l'amministrazione comunale non si era costituita parte civile nel processo, per rivendicare il danno che un simile comportamento omertoso ha arrecato all'immagine del comune e al complesso "Le Serre". Chissà perchè?
Terry McIver