domenica 12 ottobre 2014

Superman a Grugliasco!

I cittadini più attenti e quelli direttamente coinvolti hanno provato vergogna di fronte allo scheletro della scuola media "Europa Unita" che per quasi due anni è rimasto lì da solo a ricordarci la distanza fra le promesse dei politici ciarlatani e la realtà del fatti. Una veloce demolizione di quel che restava del fabbricato, naturalmente con variante al progetto e  al quadro economico a favorire il costruttore (non si potevano fare prima i rilievi che sono stati fatti dopo? Non poteva il Comune decidere da subito di abbattere integralmente la scuola?) e... i lavori sono ripartiti.
Siamo al cemento armato, dunque è lecito attendersi che l'edificio sia pronto grosso modo fra 18 mesi/2 anni se tutto va bene e se non sorgono altri intoppi o questioni da regolare con progettisti e costruttore. Dunque la primavera del 2016, in tempo per programmare il trasloco della media Gramsci per l'inizio dell'anno scolastico 2016. A quel punto il ritardo sulla consegna dovrebbe superare i tre anni, non sfugga a nessuno che l'edificio, da contratto, avrebbe dovuto essere completato a inizio 2013! Del bagno si di sangue economico diremo poi.
Bene, venerdì 10 ottobre 2014, a Commissione consiliare riunita in seduta pubblica e davanti a consiglieri e genitori interessati, l'assessore ha affermato che nel settembre 2015 i ragazzi deportati altrove potranno tornare nella scuola, naturalmente più bella e nuova di prima! 
Deve aver chiesto l'intervento di Superman e deve aver ottenuto rassicurazione direttamente da Kripton. Non si è accorto che quel manichino vestito di rosso e blu era in realtà il suo sindaco, con indosso il costume di carnevale di quando era piccolo, oramai talmente abituato a sparare balle che lo fa senza più freno alcuno.
Gli abbiamo chiesto ripetutamente e non si fosse sbagliato per dargli modo di correggersi, ma lui ha insistito imperterrito, incurante del mutismo dei tecnici convenuti per illustrare una anticipazione del progetto di massima della ristrutturazione della scuola Gramsci. 
Un altra bufala di questa amministrazione: se tutto andrà secondo  le migliori ipotesi, la ristrutturazione della scuola media  Gramsci comincerà una volta trasferiti i ragazzi nella Europa Unita finalmente conclusa, cioè nel 2016. Altri due anni di lavori (sempre che non ci siano i soliti intoppi e ritardi)... arriviamo al 2018. In quell'anno i bambini della materne ed elementare Ungaretti saranno trasferiti alla Gramsci
Proviamo a  fare due conti: un neoiscritto alla media Europa Unita compirà il suo ciclo di studi pressoché interamente alla Gramsci, dove ha cominciato proprio in questi giorni. 
Un bambino della materna Don Milani (il prete di Barbiana si rivolterà nella tomba!), da quest'anno frequenta al piano superiore della Ungaretti, una scuola destinata ad essere abbattuta (sindaco e assessore dissero). Provvisoriamente, si intende! Fra tre anni (2017) finirà la scuola materna e scenderà di un piano per cominciare a frequentare la prima classe elementare. Dove resterà 2-3 anni in attesa che la Gramsci sia finita di ristrutturare. Neanche il tempo di godersi la nuova scuola e... se ne andrà a fare le medie all'Europa Unita (1,5 km)!
In ogni caso i cittadini grugliaschesi possono stare certi: il primo di settembre dell'anno prossimo nei cieli della città comparirà un soggetto volante vestito da Superman che li intontirà con una marea di chiacchiere, così da illuderli ancora una volta che la parlantina sindacale risolverà i loro problemi concreti. E correranno a votare, lui e la sua corte dei miracoli.

Mariano Turigliatto