venerdì 15 febbraio 2013

Cose da ridere, ma non troppo.

INCUBI NOTTURNI

di Manuela Mariuzzo

Non è mia abitudine seguire in TV i programmi elettorali: troppo noiosi!
Tutti vogliono dire la loro, senza ascoltare mai le ragioni di chi gli sta di fronte.
I toni, piano, piano si alzano, per coprire le voci degli altri.
Alla fine si insultano, molto educatamente se addirittura non arrivano ad urlarsi in faccia l’un l’altro…
Se proprio devo passare qualche ora a guardare la TV, almeno guardo un programma rilassante o culturale, che mi insegni cose nuove!

Ma non so per quale motivo, nella notte tra sabato 9 e domenica 10 scorsi, ho avuto uno strano incubo…
Era il martedì appena passato il voto politico e…
Qualche giorno prima si era rotto il mio televisore, quindi ero stata nel blackout delle informazioni. Degli amici mi prestano un tablet (almeno assomigliava ad un tablet), per potermi vedere dei notiziari in internet.
Lo accendo e scopro che questo piccolo apparecchio era interattivo; non soltanto nel senso solito del termine: nel senso che se volevi sapere qualcosa in particolare, bastava fare una domanda e lui cambiava videata e ti rispondeva… Ti rispondeva con la sua voce! Forte!!
Cerco un notiziario tipo Rai News e cosa stavano trasmettendo?

Pagine e pagine di schermate di dati, torte grafiche di percentuali di voto, ecc…
Un paio di esperti stavano letteralmente “dando i numeri” commentando che: “i radicali hanno preso l’1,9 % di voti in più del solito! Quasi il 2% di incremento degli elettori!!”
Ascolto un po’, poi chiedo: “si, ma chi ha vinto si può sapere?!”
L’apparecchio cambia videata e puff!
Appare una foto del leader della coalizione vincente: “…Ma Berlusconi, no? Non lo sapevi?”
Mi prende un colpo! E sbattendomi le mani in faccia, tipo urlo di Munch, commento: “No!! Siamo rovinati!” E già mi vedevo i dati delle borse in crollo, i capi degli stati europei che ridono di noi, quel poco di economia rimasta, che va a puttane!

Poi mi viene una curiosità: “e 5 Stelle?” Come per magia, come se avessi davanti una palla di cristallo dei maghi delle favole medioevali, puff! Cambia nuovamente la videata e vedo Grillo: “è il terzo partito nazionale!”
Penso: “ma dai! Che figuraccia tutti gli altri!”

Poi penso: ma se loro sono il terzo partito nazionale ed evidentemente il PdL è il primo, chi è il secondo?
Domando: “…e Bersani e company?”
La videata si fa grigia, come quando sui televisori non c’è segnale: la voce del tablet, si fa aspettare qualche secondo, poi risponde: “Boh?! Non ne abbiamo saputo più niente!”

Mi sveglio all’improvviso da questo strano incubo e penso: “ma cosa ho mangiato ieri che mi ha fatto così male?”

Vi auguro sonni felici, soprattutto da dopo la tornata elettorale in poi! E… almeno per qualche giorno, state leggeri alla sera.