sabato 26 gennaio 2013

S.Rocco a Grugliasco

LA FESTA PATRONALE ?
LA FESTA DI UNO DEI PATRONI!!
 
Come dicevamo nella Pillola di settembre, quest’anno verrà corso il trentesimo Palio della Gru e certamente ci saranno degli appuntamenti speciali!
Il primo appuntamento dell’anno è la festa del 31 gennaio, per ricordare l’arrivo della statua di San Rocco a Grugliasco, lo stesso giorno del 1599.
In occasione della festa, vorrei farvi un regalo: il testo del Sonetto scritto da Claudio, lo Speziale di Grugliasco, ( Leggi e scarica ) che racconta della peste del 1598/99 e di come sia stato fatto il voto a San Rocco e l’arrivo della statua, il 31 di gennaio di quell’anno qui da noi.
Non era facile, fino a qualche anno fa avere tra le mani questo testo, ma con un poco di fatica, nel 1999, in occasione del 400° anniversario del voto, è stato ristampato ed è più facile poterlo trovare in circolazione.
Mi ero avvicinata al mondo del Palio il terzo anno di questa festa, ed ho impiegato due anni per riuscire ad avere in mano il famoso sonetto di Claudio, e capire finalmente in che anno mi dovevo muovere con precisione, per fare gli studi storici e iconografici, per le ricostruzioni degli eventi e degli abiti che servivano ai figuranti dei diversi Borghi con cui ho collaborato per 25 anni…
A commento delle ottave del sonetto, vedrete i personaggi citati dal farmacista Claudio, così come li abbiamo ricostruiti nel grande presepe, che abbiamo realizzato io e Lino Scapin tra gli anni 2005 e 2007 e montato ed aperto al pubblico il primo anno, all’interno del vecchio peso pubblico, ed in seguito allo chalet della Villa delle Serre.
Nel titolo avete letto: “uno dei patroni”, si perché San Rocco è copatrono di Grugliasco dal 1598 appunto, ma la patrona principale della città è la Vergine Assunta in cielo, da molto tempo prima della devozione a San Rocco. Infatti ne è testimone l’affresco della Vergine allattante, che era sulla lunetta posta sulla porta d’ingresso, della prima chiesa di San Cassiano, ancora ben conservata e visibile sulla facciata della chiesa parrocchiale.
Per oggi ci fermiamo qui. Il resto sono altre storie...
 
Manuela Mariuzzo