domenica 16 settembre 2012

Che fine farà il cantiere elettorale ?


In periodi non sospetti (in piena campagna elettorale 2012), sono iniziati i lavori di riqualificazione del Parco Porporati.
 

Al di là dei commenti sull'opportunità di cominciare i lavori durante la campagna elettorale ( ascolta lo spot elettorale di GD ),
il parco aveva e ha la necessità di una risistemata.
 
 
 
Il progetto è stato affidato, guarda caso, alla solita Società Le Serre ( verifica ).
Sicuramente un progetto ambizioso oltre che costoso ( verifica ).
 
Quello che lascia perplessi è la durata e l'avanzamento dei lavori del cantiere elettorale.
Come si può notare, passeggiando nel parco nei pochi spazi rimasti a disposizione, sono i commenti dei cittadini che si incontrano.
“Lavorano un giorno si ed uno no”
“Sembra che stiano costruendo il Duomo di Milano”
“Ma era proprio necessario fare tutto ciò ? Non bastava dare una sistemata ai vialetti ?”
“Ma le piante che hanno tolto le rimetteranno ?”
“I soldi previsti basteranno se i tempi si allungheranno ?”
Tenendo conto che la data di consegna dei lavori è il 7 dicembre 2012 e visto l'avanzamento dei lavori che tutto lasciano pensare fuorchè la fine, siamo proprio sicuri di poter rispettare la data di consegna dei lavori ?
Questo dubbio viene spontaneo, pensando al tempo e ai soldi pubblici spesi per fare il parco di via Olevano (7 anni).
Sicuramente non si deve ricadere nuovamente negli stessi errori, perchè peccare è umano (anche se con i soldi pubblici sarebbe opportuno non peccare), ma perseverare è diabolico.
 
 
Ollipup Onil