domenica 15 luglio 2012

IL CONSIGLIO COMUNALE VISTO DA UNA CITTADINA QUALUNQUE

La visione del consiglio comunale è un’opportunità che, a mio avviso, ogni cittadino dovrebbe almeno per un po’ di volte avere la voglia (compatibilmente ai propri impegni) di cogliere.
Sicuramente la possibiltà di vedere in tempo reale in streaming il consiglio è già un grande passo,…ma credetemi dal vivo è un'altra cosa…ribadisco sempre come pensiero di una cittadina qualunque.
Facendo così la maggior parte dei cittadini farebbe sentire la propria presenza per due semplici ragioni:

Primo, per vedere al “lavoro” le persone votate, sia di maggioranza che di minoranza ovviamente, secondo, forse quello più importante, il fatto di farsi vedere presenti fisicamente probabilmente aumenterebbe il senso civico di alcuni consiglieri che fanno di tutto fuorchè ascoltare e seguire le proposte fatte e le introduzioni al voto.
Ahimè ciò che emerge da questa continua disattenzione, ripeto disattenzione non chiacchiericcio su argomenti in discussione, è che tanti consiglieri votino a macchinetta senza prestare attenzione.
Sicuramente avranno già esaminato e sviscerato l’ordine del giorno precedentemente ma credetemi vedere questo atteggiamento da alcuni in particolare è stato sinceramente fastidioso.
Un’ altro punto importante è il non curarsi delle minime forme basi di attenzione agli interventi fatti da loro colleghi.
Certo, sicuramente non credo si debba avere un regime all’interno del consiglio, ma almeno un minimo di ordine sì.
Si comprende tutto, il caldo, la stanchezza, la lunga durata…ma in certi momenti è stato davvero sconsolante vedere disattenzione totale, per non parlare poi di certi consiglieri che durante il consiglio si collegano a facebook!!!!!
…e poi si parla di etica e coerenza…bah!!!!!
Ora mi chiedo ma se l’esempio vien dall’alto ma come si pensa di far avvicinare i cittadini alla politica? E poi che immagine di serietà si da???
Alla prossima!! La cittadina qualunque.

Claudia Battisti