domenica 29 aprile 2012

DELIRIO DI ONNIPOTENZA

Ultima settimana di campagna elettorale. La stanchezza e i riscontri minano la psiche dei candidati e dei supporter, specialmente quelli eccellenti, facendo fare loro cose riprovevoli.
Il comizio al Borgo (con auto del comune)
Huge_smiley_with_tongue_out
Oggi, sabato 28 aprile, Claudio Cerruti, candidato di Grugliasco Democratica e residente nel Borgo, decide di organizzare un incontro con me e i cittadini interessati nella piazzetta davanti al supermercato. Stampa volantini e pubblicizza l’iniziativa, ma scopriamo che anche una lista pro-Montà ha chiesto ed ottenuto lo stesso posto per posare un gazebo e distribuire volantini.
Poco male, decidiamo di spostarci un poco più lontano per non dare fastidio, pur sempre visibili dai cittadini che, avvisati dai volantini, venissero a cercarci vicino al supermercato.
Ne arrivano alcuni e cominciamo a chiacchierare e a ragionare dei problemi che stanno loro a cuore e che non mancano di illustrarci; si forma in breve un capannello. Al gazebo lontano appare Montà che, ignorato dai passanti, comincia a guardare con insistenza e ostentazione il nostro capannello che discute e ragiona. Poi si attacca al telefonino e, nel volgere di alcuni minuti, appare il sindaco uscente in persona: arriva a bordo di un’auto del comune (abbiamo targa e modello) che parcheggia davanti al supermercato.

Ignorato nello stesso modo, si attacca anche lui al telefono e, nel mentre, indica minacciosamente col ditino noi che stiamo a debita distanza a continuare la nostra discussione/chiacchierata. Ha fatto così per anni e in tanti ci cascavano, adesso non funziona più, ma nessuno gliel’ha ancora detto, si limitano a stargli lontani. Stile mafia dei film, figura da ‘cello la qualunque. Da sprofondare.

E’ ora di pranzo, la ventina di persone che siamo si saluta per andare a casa, qualche malcapitato ha la sfiga di passare vicino al sindaco uscente e di prendersi le sue per aver partecipato all’incontro con quel “farabutto” di Turigliatto.
Non so dire se sia andato altrove con l’auto del comune o se l’abbia usata solo per venire in soccorso del suo pupillo, ma la realtà sta oramai superando l’immaginazione. meno male che fra una settimana farà altro. Di queste cose comunque sarà chiamato a rispondere a breve, per adesso una risata li seppellirà.

Mariano