giovedì 18 ottobre 2007

Un gettone di solidarietà, ma non per tutti...

di Dida Neirotti
In occasione della visita del Cardinale Poletto a Grugliasco, il 20 Settembre 2007 c’è stato un incontro, richiesto dal Cardinale con gli amministratori sotto forma di Consiglio comunale aperto.
Il gruppo Grugliasco Democratica ha deciso di chiedere la devoluzione del gettone di presenza dei consiglieri ad un’attività di solidarietà promossa dalla Diocesi di Torino e portata avanti dalle suore Missionarie della Carità.
La nostra proposta è nata dalla considerazione che un intervento concreto vale senz’altro di più di tutti i discorsi che ci siamo dovuti sorbire durante il Consiglio.

Le Missionarie della Carità, congregazione fondata da Madre Teresa, due italiane e due indiane, al momento sono accolte presso la chiesa di Sant'Andrea, in via Torrazza Piemonte, nel quartiere Mirafiori Sud, in attesa di trasferirsi nella "Casa Maria Porta di Speranza" in via Chiala 14, in corso di ristrutturazione. Si tratta della 20esima casa delle suore di Madre Teresa in Italia, la prima in Piemonte. La struttura, dotata di una cappella per l'adorazione, è ampia 2 mila metri quadrati, con una trentina di letti a disposizione; di giorno funzionera' come refettorio e accoglienza per i poveri, mentre la notte si occuperà di dare asilo a donne, sole o con bambini, indigenti e senza fissa dimora. Tutto verrà gestito attraverso la carità e la provvidenza; i lavori, invece, sono finanziati dalla diocesi e dalla Cei.

La nostra proposta è stata accolta da ben 12 (si, avete letto bene dodici) consiglieri. Eccoli:
Vigna, ALLEANZA NAZIONALE
Viscione, ALLEANZA NAZIONALE
Zerbin, MODERATI
Forgione, MODERATI
Verduci, MODERATI
D’Acri, ITALIA DEI VALORI
Stillavato, SDI
Fiandaca, SDI
Neirotti, GRUGLIASCO DEMOCRATICA
Turigliatto, GRUGLIASCO DEMOCRATICA
Olivero, FI-UDC
Lopedote, FI-UDC
Qualsiasi ulteriore commento è superfluo!!!!